Un sistema nuovo (parte 3)

Come funzionerà l’economia quando sarà soggetta a rigidi limiti sulle emissioni e sull’utilizzo delle risorse, con una maggiore attenzione all’equità del lavoro e alla felicità delle persone? Quali cambiamenti avverrebbero nei consumi, negli investimenti, nel lavoro e nella produttività delle aziende? L’unica soluzione efficace alla crisi climatica è un massiccio cambiamento nel comportamento della società e nel modo di pensare della gente. Bisogna rafforzare il legame virtuoso fra le soluzioni per la crisi ambientale e quelle per la crisi economica, sociale e politica. Per prima cosa, bisogna dare un valore concreto al capitale naturale e ai servizi dell’ecosistema terrestre. La nostra capacità di continuare a prosperare all’interno dei limiti ecologici diventa il principio guida per progettare un nuovo sistema. In particolare dobbiamo identificare le opportunità di cambiamento nella società: un cambio di valori, dello stile di vita, delle strutture sociali, che ci liberi dalla dannosa logica distruttiva del consumismo. Solo con questi cambiamenti possiamo abbandonare il paradigma dalla crescita e trovare il potenziale per prosperare all’interno dei limiti ecologici e sociali; ci serve una nuova visione della prosperità, maggiore unione sociale, alti livelli di benessere, riducendo nello stesso tempo l’impatto fisico sull’ambiente.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: