Indici diversi per misurare la prosperità del 2040 (parte 1)

Esiste una crescita positiva e sostenibile, ma anche una crescita negativa, che crea danni a lungo termine. E’ una crescita positiva quella dei posti di lavoro, delle energie rinnovabili, del benessere e dell’istruzione, quella dell’agricoltura biologica o dell’architettura sostenibile, la crescita dei risparmi delle persone, la crescita degli stipendi basata sulla meritocrazia. Ma non abbiamo bisogno, nel nuovo sistema, di una crescita del Pil, di una crescita ossessionata della produzione, di una crescita dei profitti. Abbiamo bisogno di misurare la prosperità con indici diversi.

Il progresso di una società si dovrebbe misurare in base al livello di felicità della popolazione, utilizzando non solo indici che misurano i cambiamenti positivi a livello individuale, ma anche quelli che avvengono a livello della società grazie a un forte effetto di diffusione.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: