Una GRANDE TRANSIZIONE per l’AMBIENTE del 2040 (parte 6)

In Italia, uno stato di 8.000 comuni, con una media di 7.500 abitanti per comune, abbiamo la grande opportunità di replicare migliaia di Transition Towns, elaborando una strategia per rendere queste comunità sostenibile nel giro di 15 anni. Concentrandosi su temi fondamentali: energia, rifiuti, produzione del cibo, abitazioni e rinnovamento delle economie locali, non solo in termine di distanza tra dove una cosa è prodotta e dove è consumata, ma anche in termine di possesso locale dei mezzi di produzione e delle risorse, creando molti più modi di fare circolare il denaro localmente. Più capacità pratiche e intellettuali in una comunità, più la popolazione è resiliente.

Esiste in Italia l’associazione dei Comuni Virtuosi, che promuove etica amministrativa basata su una gestione del territorio attenta al rispetto dell’ambiente e alla buona qualità della vita, misurato tramite cinque categorie: gestione del territorio, impronta ecologica, rifiuti, mobilità e nuovi stili di vita. Hanno anche sviluppato la Scuola dell’Altra Amministrazione per favorire lo scambio di conoscenze tra gli amministratori locali. La leadership degli enti locali è fondamentale, visto che hanno l’opportunità di avere un impatto più diretto sulla buona qualità della vita quotidiana della loro comunità.

Le enti locali devono aiutare a promuovere quelle realtà virtuose sul territorio che già esistono: mercati per promuovere l’agricoltura biologica a chilometri zero, “banche del tempo”, dove i membri di una comunità possono interagire scambiandosi servizi e abilità, muovendosi cosi verso una società locale più forte, autonoma e resistente agli shock; e mobilità condivisa dove le amministrazioni locali promuovono il car-sharing e il bike-sharing. Ci devono poi essere investimenti in cooperative e banche etiche locali che raccolgono capitale sociale da una parte e concedono prestiti dall’altra nella loro comunità, progetti di micro-crediti anche per un paese di “primo mondo” come l’Italia, promuovendo una finanza mutualistica e solidale.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: