Un GREEN NEW DEAL per l’ENERGIA (parte 2)

Gli investimenti energetici del Green New Deal devono essere fatti da una combinazione del mercato libero e servizi sociali. Questo è quello che serve:

• Investimenti in eolico su terra e mare
• Investimenti in solare termico e fotovoltaico
• Investimenti in micro geo-termico per raffreddare e riscaldare edifici
• Investimenti in veicoli d’energia alternativa
• Investimenti per migliorare il trasporto dell’energia: una rete intelligente
• Produzione di carburante liquido per trasportare l’elettricità
• Immagazzinamento dell’energia migliore (batterie)
• Incoraggiare lo sviluppo di energia oceanica
• Turbine sommerse nei fiumi
• Alghe e batteri per bio-carburanti
• Energia da rifiuti: catturare il metano
• Micro-grid e off-grid privati: spostare i metodi di accumulo d’energia agli utenti finali, dove i consumatori potranno avere sia i mezzi per generare energia che il sistema per accumularla
• Convertire tutti i generatori nelle centrali di carboni sporchi
• Rimpiazzare polimeri al petrolio con polimeri naturali (mais)
• Diminuire l’utilizzo energetico del 50% entro il 2040

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: