PRODOTTI, CONSUMO e RIFIUTI nel 2040

Occorre consumo cosciente e responsabilità d’impresa. Se continuiamo a comprare merci alla cieca ci rendiamo complici del danno che causano; se invece iniziamo ad interrogarci sulle loro politiche possiamo contribuire a influenzare il mercato. Votiamo ogni volta che acquistiamo qualcosa: vogliamo prodotti locali e biodegradabili, o prodotti chimici che arrivano dall’altra parte del mondo?

Ce’ bisogno di una riconversione produttiva delle aziende che analizza i comportamenti d’impresa e i loro effetti economici e sociali, accompagnata nel primo periodo da un mercato regolamentato che garantisca uno mercato alla produzione locale e biodegradabile. L’imprese stesse dovrebbero orientare la propria condotta secondo criteri che non si limitino a massimizzare l’utile, ma comprendono anche obiettivi d’interesse sociale, come ad esempio cooperative che abbiamo la missione principale di garantire il soddisfacimento di bisogni e interessi dei propri membri.

Per rimanere nei limiti ambientali ed evitare un collasso delle risorse naturali, ci sarà bisogno di uno sforzo politico significativo, cambiamenti di comportamento della domanda dei consumatori su larga scala e le aziende dovranno condurre uno spostamento massiccio della tecnologia per ridurre l’uso intensivo delle risorse, con meno focus sulla produttività e più focus sul lavoro. I prodotti di consumo devono fare parte di un ciclo di riciclo, eliminando i rifiuti nelle discariche. Dovremo ri-inventare la produzione per assemblare i prodotti minerali e organici in modo che siano facilmente disassemblati, gradualmente modificando le linee di assemblaggio così che i prodotti organici e non-organici (da riciclare) siano facilmente scorporati, assicurandosi un vero riciclo perenne dei prodotti rari e vergini e un ritorno alla terra dei prodotti organici; mentre i prodotti tossici devono essere subito eliminati. Bisogna infine fare compost di tutti i materiali organici, soprattutto nell’agricoltura, per prevenire emissioni di metano e catturarlo per creare energia.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: